Arsenal: Arsene Wenger lascia a fine stagione

By | 20 Aprile 2018
Arsenal

ArsenalArsene Wenger ha deciso di lasciare l’Arsenal. Se ne sta parlando molto in questi ultimi giorni, perché la notizia ha suscitato veramente un grande scalpore. Non poteva essere altrimenti, se consideriamo il ruolo importante che Wenger ha avuto nel cambiare la storia di questa squadra. Il suo contributo è stato essenziale per rinnovare lo stile di gioco nel calcio inglese. Wenger ha guidato l’Arsenal per 22 anni e nel corso di 1228 partite. Può essere considerato a tutti gli effetti un personaggio vincente, che resterà impresso nella memoria degli appassionati di questo sport.

Wenger dal suo esordio al successo

Per l’esordio sul campo dell’Arsenal alla fine di Wenger avvenne il 18 ottobre 1996, dopo che l’allenatore fu arruolato in seguito ad una lunga trattativa. Il 18 ottobre l’Arsenal riuscì a sconfiggere il Blackburn per 2 a 0. In quella stagione la squadra ottenne il terzo posto in campionato.

Da lì è iniziato un periodo veramente d’oro, in seguito al quale Wenger in 11 anni portò la squadra a vincere 11 titoli. Quel periodo terminò anche a livello simbolico con la sconfitta dell’Arsenal nella finale di Champions League con il Barcellona, che avvenne il 17 maggio 2006. In ogni caso anche in quell’occasione la squadra inglese dimostrò di giocare con grande qualità, sempre sotto la guida di Wenger.

L’allenatore infatti aveva fatto valere nuovi criteri di allenamento, con giocatori divisi in gruppi affidati a membri dello staff, anche se non mancava la sua personale supervisione su tutto il campo da gioco.

Le parole di Wenger

Arsene Wenger, proprio annunciando la sua volontà di ritirarsi, ha detto di essere grato per aver avuto quello che lui considera un vero e proprio privilegio, la possibilità di guidare l’Arsenal per tutti questi anni. Ha precisato di aver lavorato con molto impegno.

In molti sono coloro che mostrano gratitudine nei confronti di questo grande personaggio della storia del calcio inglese. Anche l’azionista di maggioranza del club calcistico ha detto che Wenger ha rappresentato molto di più di un allenatore.

Lascia un commento