Eminem Vs Donald Trump, l’attacco al candidato repubblicano in “Campaign Speech”

By | 28 Ottobre 2016
Eminem Vs Donald Trump, l’attacco al candidato repubblicano in "Campaign Speech"

«Consideratemi pure un uomo pericoloso, ma è di questo dannato candidato che dovreste aver paura…», canta il rapper nel suo nuovo singolo. Un brano di 8 minuti, alternato da strofe rap e momenti di parlato, per convincere gli elettori americani a non votare il magnate. Stesso obiettivo per Madonna, promessa scandalosa a chi voterà per la Clinton

Eminem è tornato. Dopo diversi anni di assenza, in cui non si è praticamente sentito parlare di lui, il rapper di Detroit ha rotto il silenzio per attaccare in una canzone il candidato repubblicano alle presidenziali Usa 2016, Donald Trump. Nel brano, della durata di 8 minuti e intitolato Campaign Speech (discorso di campagna elettorale), Eminem attacca violentemente Trump, da lui ritenuto un autentico pericolo, descrivendolo come «un candidato imprevedibile» con il «dito sul pulsante» (nucleare), «che non risponde a nulla». Inoltre nella canzone l’artista sposa la causa di Black lives matter, movimento che si batte contro la violenza verso le persone nere, la brutalità della polizia e la disuguaglianza razziale nel sistema giudiziario degli Stati Uniti. L’artista è quindi tornato sotto i riflettori pubblicando sulla sua pagina Facebook «Campaign Speech», una canzone che alterna strofe rap a momenti di parlato, con il solo obiettivo di esprimere il suo dissenso verso il magnate dell’immobiliare. «Consideratemi pure un uomo pericoloso, ma è di questo dannato candidato che dovreste aver paura…», canta Eminem, all’anagrafe Marshall Bruce Mathers. Dopo averla pubblicata su Facebook, il rapper ha anche annunciato, per la gioia dei suoi fan, l’uscita del suo nuovo album, prevista per il 2017. E quale occasione migliore per farlo, se non alle porte del voto americano?

La provocazione di Madonna: «Votate Hillary Clinton e…»

Contro Donald Trump anche Madonna, che sta cercando in tutti i modi di convincere gli elettori americani a votare Hillary Clinton, candidata democratica alla Casa Bianca alle elezioni del prossimo 8 novembre. Dopo essersi palesemente schierata contro il magnate pubblicando su Instagram una foto dei due figli, Donald Trump jr ed Eric, con un leopardo morto tra le braccia dopo una battuta di caccia, e la scritta «una ragione in più per votare Hillary», la pop star 58enne ha pensato di andare ben oltre con una proposta indecente lanciata dal palco del Madison Square Garden di Manhattan, a New York, in occasione di uno spettacolo della comica Amy Schumer.

La Ciccone è salita sul palco per introdurre lo show, e durante un breve monologo ha lanciato la sua provocazione invitando i presenti a votare per Hillary Clinton: «Se votate per lei, vi faccio un p….. Sono veramente brava». La provocazione, decisamente sopra le righe, è stata subito rilanciata dalla stampa internazionale, e ha fatto il giro del web diventando subito virale sui social network.

Lascia un commento