Facebook si adegua al GDPR: limitazioni per gli under 15

By | 18 Aprile 2018
facebook

facebookAnche Facebook deve adeguarsi alle nuove disposizioni sulla privacy volute dall’Unione Europea e indicate con il nome GDPR. Per questo il social network così popolare in tutto il mondo vorrebbe introdurre delle limitazioni per i ragazzi che non hanno ancora 15 anni. Come ha fatto presente la società, i ragazzi tra i 13 e i 15 anni dovranno avere il permesso di un genitore per compiere alcune azioni sul social. Il tutto in nome della sicurezza e della protezione dei dati personali che riguardano i minori.

Il GDPR e la protezione degli adolescenti

Secondo il GDPR sarebbe importante fornire delle protezioni per gli adolescenti quando navigano su internet e quando utilizzano servizi come quello messo a disposizione da Facebook. Proprio per obbedire alle nuove regole, i vertici di Facebook fanno sapere che sono state inserite delle protezioni speciali per i ragazzi.

Per esempio per gli adolescenti saranno limitate le categorie pubblicitarie e le opzioni predefinite per i messaggi non includono la voce “pubblico”. Oltre a tutto ciò, verrà disabilitato il riconoscimento facciale per chi ha meno di 18 anni e saranno rese meno visibili informazioni come città o data di nascita. L’azienda ha anche intenzione di mettere a punto un centro online globale di risorse specifiche per i ragazzi.

Che cosa comporteranno le modifiche su Facebook

Dall’entrata in vigore del GDPR, Facebook chiederà a tutti gli iscritti europei di effettuare delle particolari scelte che riguarderanno soprattutto le inserzioni dei partner pubblicitari. Le persone saranno chiamate a rivedere le informazioni sulla pubblicità e dovranno eventualmente dare il consenso personale all’uso dei dati per mostrare le inserzioni pubblicitarie.

Inoltre si dedicherà particolare attenzione alla condivisione di informazioni politiche, religiose e a quelle che riguardano la situazione sentimentale. Anche in questo caso gli iscritti a Facebook dovranno rilasciare un apposito consenso.

Gli iscritti al popolare social network dovranno accettare la normativa sui dati e le condizioni d’uso aggiornate, in modo da prendere consapevolezza sul funzionamento dei servizi di Facebook. A partire da questa settimana, tutti gli iscritti sono chiamati a prendere queste decisioni, in modo da arrivare a completare tutto il processo entro il 25 maggio, data dell’entrata in vigore del GDPR.

Lascia un commento