Meteo: arriva una nuova ondata di gelo sull’Italia

By | 21 Febbraio 2018
meteo

meteoNell’ultimo periodo il meteo dell’Italia non dà affatto buone notizie, considerando l’ondata di gelo che presto si abbatterà sul nostro Paese. A partire dal fine settimana, le temperature saranno in discesa e già dalla seconda parte della settimana assisteremo a delle nevicate anche a bassa quota. In particolare la neve si concentrerà sulle regioni adriatiche e sul centro della penisola.

Tutti questi eventi sono dovuti ad una corrente gelida di aria che arriva dalla Siberia e che interesserà tutta l’Europa. Sull’Italia arriverà quello che in gergo viene chiamato burian, un vento gelido che soffia da nord spesso molto forte. Ad accompagnare il burian ci saranno delle bufere di neve.

Il soffiare di questo vento gelido è favorito dagli ultimi eventi meteo che hanno interessato la nostra stratosfera, la quale ha subito un processo di surriscaldamento insolito. Già l’Italia ha avuto gli effetti del burian in un altro periodo, intorno alla metà del 1900. L’ultima volta il vento gelido proveniente dalla Siberia è arrivato nella nostra penisola nel dicembre del 1996.

A causa di questa corrente fredda, le temperature tenderanno a scendere di molto, non solo durante la notte, ma anche di giorno. Gli esperti calcolano che, per esempio, sulla Pianura Padana si potranno raggiungere nella notte i -10 o -12 gradi.

La Protezione Civile, proprio in considerazione delle previsioni meteo non molto promettenti, ha diramato un’allerta che interessa più regioni, in particolare l’Emilia Romagna e le Marche. Si riscontrano parecchie criticità dal punto di vista idrogeologico anche in Abruzzo, Campania, Umbria, Molise, Lazio, Puglia e Veneto.

Prima dell’arrivo delle nevicate, dovremo fare i conti con la nuvolosità e le precipitazioni, che interessano sia le regioni nord orientali che quelle meridionali, come Calabria, Sicilia e Campania. A partire da giovedì 22 febbraio nevicherà a Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza. In queste città sono previsti accumuli di neve anche fino a 25 centimetri. Poi sarà la volta della Val Padana, soprattutto nella mattinata di venerdì. In Toscana si potrà assistere a fenomeni nevosi anche nelle colline, per poi via via estendersi anche alla Puglia, alla Calabria e alla Sicilia.

Lascia un commento